Riduci il consumo di cloro nella tua piscina con questi semplici trucchi!

Image

L’estate è alle porte, le temperature si stanno riscaldando e l’unica cosa che desideri è passare il tuo tempo libero a rinfrescarti na tua piscina. Ma quanta attenzione stai prestando alla quantità di cloro che usi per tenere l’acqua pulita? Ridurre il consumo di cloro nella tua piscina non solo può essere vantaggioso per la salute della tua pelle e dei tuoi occhi, ma può anche aiutarti a risparmiare sui costi di manutenzione.

In effetti, il cloro è necessario per mantenere pulita l’acqua della piscina, eliminando batteri e alghe. Tuttavia, l’uso eccessivo di questa sostanza chimica può causare inconvenience come irritazioni agli occhi e alla pelle, e può danneggiare i tessuti dei costumi da bagno. Ma come si può ridurre l’uso di cloro senza compromettere l’igiene della piscina?

Ebbene, ci sono diverse strategie e trucchi semplici che possono aiutarti a raggiungere questo obiettivo. Questo articolo ti guiderà attraverso alcuni di questi, facendo attenzione a mantenere l’efficacia della pulizia della tua piscina mentre riduci l’uso di cloro. È possibile ottenere un’acqua limpida e cristallina senza dover ricorrere a un eccessivo trattamento chimico. Pronto a immergerti in un bagno di conoscenza? Continua a leggere per scoprire come.

1. Aggiungere un depuratore minerale

Il depuratore è un dispositivo di trattamento dell’acqua installato dopo il filtro. Il depuratore funziona utilizzando minerali (ceramica, rame o argento) per chiarire e rimuovere le impurità dall’acqua. A tal fine, è sufficiente inserire una cartuccia minerale nell’apparecchio. Scegliere una cartuccia in base alla quantità di acqua da trattare. Il depuratore non solo distrugge germi e alghe, ma garantisce anche la stabilizzazione del pH.

Leggi  Non commettete questi errori comuni quando riavviate la vostra piscina!

2. Passare a un sistema di trattamento a sale

L’uso del sale per sanificare l’acqua è più ecologico, provoca meno reazioni allergiche del cloro e non ha odore.

È inoltre necessario assicurarsi che la piscina e soprattutto il sistema di filtrazione siano compatibili con il sale, che è altamente corrosivo.

3. Passare a un trattamento al bromo

Le alternative sono un trattamento al bromo e/o evitare una dose eccessiva di cloro. Il bromo è più delicato sulla pelle e più ecologico del cloro. Presenta diversi vantaggi rispetto al cloro se usato da solo o in combinazione con altri prodotti chimici. Anche il trattamento della piscina con il bromo può essere un’opzione, sia che venga combinato o meno con il cloro.

4. Installazione di un clorinatore automatico

Le pompe dosatrici e i regolatori automatici sono utilizzati per evitare eccessive variazioni di dosaggio. Consentono di misurare e controllare i livelli di pH e di disinfettante della piscina. Questo tipo di sistema è collegato al sistema di filtrazione e facilita la manutenzione.

Condividi questo: